Utenti online

Barcellona e Roma di corsa nel weekend

nella foto mario mangano

Solo appuntamenti internazionali e di rilievo nel weekend, con alcuni nostri atleti impegnati sulle classiche distanze della maratona e della mezza. Il nostro resoconto:

Barcellona, domenica 7 novembre: l’autunno 2021 verrà ricordato come quello più affollato che ci sia mai stato per quanto riguarda la realizzazione di maratone che, dalle cosiddette “majors” alle altre comunque partecipatissime, per via della pandemia, hanno di volta in volta rimandato il loro appuntamento tradizionale nel corso dell’anno. Nella giornata odierna, oltre alla magia di New York ritornata ma con un’edizione quasi solo targata USA, era in programma oggi in Europa la “Zurich Maratò Barcelona”, che ha visto alla partenza oltre 15.000 maratoneti, con tante presenze anche dall’estero. Giornata freddina (6 gradi allo start), un pò ventosa e percorso che si è snodato per le vie del centro della bellissima città catalana, toccando tutti i più bei punti turistici con la partenza ed arrivo sulla Via Avenida de la Reina Maria Cristina verso Plaza Espanya; gran bella partecipazione popolare con ali di folla ad applaudire tutti gli atleti in gara. Vittoria manco a dirlo per gli atleti keniani che hanno portato alla vittoria con record della gara Samule Kosgei in 2.06.01 media 2.59/km ed in campo femminile per l’etiope Tadu Teshome in 2.23.52. Tra gli atleti presenti in gara anche il nostro resiliente Mario Mangano che ha chiuso la sesta maratona in carriera con il tempo di 4.20.48.

Roma, domenica 7 novembre: Roma torna ad assegnare i titoli nazionali e lo fa nella “Rome 21k”, la mezza maratona con arrivo e partenza dai Fori Imperiali valida come campionato italiano sulla distanza per gli assoluti. Giornata fortunatamente asciutta e luminosa viste le premesse burrascose per la forte pioggia caduta sulla città eterna nella notte. Pertanto i 2083 runners al via hanno potuto godere - sia pure con l’alto tasso di umidità ovviamente presente - di condizioni non avverse per affrontare i 21 km del percorso, molti sui sanpietrini - conditi dalle naturali ondulazioni della città - che ha toccato i punti più iconici di Roma. Vittoria manco a dirlo per il keniano Paul Mkungo in 1.02.29 media 2.58/km mentre il titolo italiano è andato ad Alberto Mondazzi del mitico team di Casone Noceto, giunto quinto assoluto in 1.03.22. In campo femminile vittoria e titolo italiano per l’azzurra Giovanna Epis dei Carabinieri in 1.10.58. Presenti in gara anche i nostri Pasquale Della Torca che ha chiuso con il tempo di 1.48.48 media 5.09/km e Rossella Pellegrini in 2.25.04. LA REDAZIONE - 8 novembre 2021

Archivio news