Utenti online

Alla Reggia-Reggia vince....solo la pioggia

Giove Pluvio dopo essersi preso una lunga vacanza ha scaricato oggi in tutt’Italia il suo carico pieno d’acqua ma la passione (o la pazzia….) dei runners ha in parte resistito ad ogni intemperia, come in una sorta di virtuale braccio di ferro. Il nostro resoconto:

Caserta domenica 17 novembre: sesta edizione della Reggia-Reggia la mezza maratona FIDAL classificata come internazionale andata in scena oggi davanti allo splendore della maestosa costruzione vanvitelliana. Fin qui lo scenario “sulla carta” che si sarebbe dovuto prefigurare……..poi quello che è accaduto è tutta un’altra storia che proviamo a ricostruire. Ore 8.30 quanto mancano trenta minuti al via una “bomba d’acqua” si abbatte sulla città. I 2.000 iscritti alla gara in buona parte rimangono al coperto nel parcheggio interrato a 2/300 metri dalla partenza. A 10 minuti dallo start una parte dei runners prende il coraggio a due mani ed esce allo scoperto per avviarsi alla partenza mentre imperversa il nubifragio. Molti altri rimangono ancora al coperto per attendere fino all’ultimo secondo prima di bagnarsi al momento della partenza. Qui accade un fatto: un addetto dello staff organizzativo (con tanto di cartellino identificativo) arriva trafelato nel parcheggio ed annuncia ai presenti che “per motivi di sicurezza la  partenza della gara viene posticipata alle 9.30”. Chi è rimasto al coperto nel parcheggio pertanto comincia a riscaldarsi o si consulta con i compagni di squadra per decidere se partire o meno. E qui accade il patatrac: alle 9.20 arrivano dei runners inzuppati d’acqua a riferire che la gara……era già stata fatta partire da quasi dieci minuti !! Risultato: tutti scontenti! Chi ha corso la gara - 1119 al traguardo - lo ha fatto senza real time, con diverse auto sul percorso e con una classifica che in alcuni casi, ha aumentato il time finale degli atleti anche di 5-6 minuti. Chi non ha corso (6/700 runners) ovviamente è inbufalito con l’organizzazione per quanto accaduto, molti si sono sentiti come defraudati e non solo per i costi di pettorale, viaggio, alberghi ecc, ma anche perchè la gara era valida come “campionato regionale individuale master” e sappiamo bene, quanto siano sentite queste manifestazioni che mettono in palio i titoli regionali di categoria. Per onestà di cronaca va anche detto che le condizioni meteo odierne potevano essere affrontate solo con un’organizzazione impeccabile (cosa che purtroppo non è stata…), capace di prendere decisioni rapide e coordinate. Parlando della cronaca prettamente sportiva va detto della vittoria degli atleti africani in campo maschile, Youssef Aich primo, Jean B.Simukeka secondo e Ismail Adim terzo. In campo femminile affermazione per Aurora Ermini davanti a Paola Salvatori e Paola Bernardo. Che dire dei nostri quindici iscritti? In 9 beffati da quanto sopra riportato e non partiti, mentre invece annotiamo la ferrea volontà di chi - nonostante tutto - ha voluto ed è stato capace di tagliare il traguardo, ovvero Domenico Errico, Gianluigi Coviello, Emma Tedesco ed Anna Ucci, complimenti ragazzi! Nota finale: i giudici di gara stanno valutando se certificare le classifiche del campionato regionale (decisione nei prossimi giorni….); la nostra Emma Tedesco - se dovessero validare la gara - avrebbe conseguito il titolo regionale nella ctg SF35. Rimaniamo in attesa di sviluppi ulteriori….

S.Martino Valle Caudina AV domenica 17 novembre: prima edizione di “Corriamo insieme per la ricerca”, piccola manifestazione svoltasi stamane nel comune caudino. Percorso ondulato di 9,600 km, qualche salita soprattutto nella parte finale, e disposto su di un unico giro che si è sviluppato nelle campagne circostanti per poi arrivare nel centro del paese da dove era partito. Organizzazione migliorabile (alcuni runners hanno sbagliato percorso…) che è stata anche messa alla prova dal violento acquazzone abbattutosi a metà gara, dopo che i 125 podisti presenti si erano illusi della partenza in condizioni asciutte. Vittoria finale per Gilio Iannone in 32.33, davanti a Carmine Luce 32.41 ed il marocchine Edine in 32.44. Tra le donne affermazione per Giuseppina Lamula in 40.00 netti, quindi a seguire Janat Hanane 40.17 e Filomena Palomba 41.53. Presenti in gara quattro nostri rappresentanti: Carlo Insogna 27° in 40.47, Cesare Barbieri 41.18, Micaela Inglese 9° donna in 52.08, Giuseppe Cianciolo 58.11. LA REDAZIONE - 17 novembre 2019

 

Archivio news

  • Lutto Tedesco

    Lutto Tedesco

    Il Presidente, il Direttivo ed i Soci tutti partecipano commosi al dolore che ha colpito il socio...

    leggi articolo
  • Le gare del week-end: 7-8 dicembre

    Le gare del week-end: 7-8 dicembre

    Nel fine settimana dedicato alla festività dell’Immacolata, due manifestazioni hanno...

    leggi articolo
  • Le gare del week-end: 1 dicembre

    Le gare del week-end: 1 dicembre

    Nel primo fine settimana di dicembre un pa...

    leggi articolo
  • Le gare del week-end: 24 novembre

    Le gare del week-end: 24 novembre

    Ultimo fine settimana di novembre con la pioggia incessante che diventa protagonista, soprattutto...

    leggi articolo